5 consigli per risparmiare in vacanza

Sharing is Caring! :)

State per prenotare il vostro prossimo vostro viaggio ma vorreste tenere un occhio sul budget e trovare qualche modo per risparmiare in vacanza? Ecco alcuni consigli molto semplici ma che potrebbero rivelarsi molto interessanti!

Trovate un volo economico e comodo

Partendo per la vostra destinazione potreste essere all’oscuro dell’esistenza di qualche volo più economico rispetto a quello che avevate in mente o uno in partenza da un aeroporto che non siete soliti frequentare ma che potrebbe risultarvi più comodo.

Ovviamente nessuno sa a memoria i voli di tutte le compagnie! 🙂 E allo stesso modo cercare sui loro siti, uno per uno, tutte le soluzioni possibili può richiedere parecchio tempo!

A questo scopo ci vengono incontro i comparatori di voli, come ad esempio Edreams, che una volta inserite le nostre date e la nostra destinazione si occupa di cercare in pochi secondi tutte le possibili soluzioni e di elencarvele in ordine di prezzo o di tempo… permettendoci di risparmiare molto tempo e fatica!

Se viaggiate in aereo portate del cibo

Una cosa che molti non sanno o a cui non avevano pensato, magari spinti dalla pressione psicologica dei numerosi divieti su cosa si può portare nella cabina dell’aereo, è che, nonostante i liquidi siano vietati oltre i 100ml per contenitore, è possibile portare del cibo senza alcun problema.

Quindi panini, snack, tramezzini o quello che avete voglia di mangiare a bordo del vostro volo o semplicemente in aeroporto prima della partenza o durante uno scalo, potrebbero tranquillamente sostituire il vostro pranzo o spuntino che altrimenti sareste costretti ad acquistare a bordo aereo o nei punti ristoro degli aeroporti, con prezzi notoriamente gonfiati alla follia e qualità spesso scadente!

Un ottimo modo per risparmiare sulla vacanza quei 10/20 euro ancora prima di partire! 😉

Scegliete i migliori periodi per viaggiare

Forse la strategia più importante per risparmiare in vacanza.

Non è un segreto: tante persone viaggiano (o sono costrette a farlo) nei periodi di alta stagione o vicino alle festività, magari perché sono gli unici periodi liberi dal lavoro o per la tradizione di fare qualcosa con il proprio partner.

Tanto per fare qualche esempio il mese di agosto, il periodo natalizio o pasquale, i ponti che si hanno talvolta con le festività del 25 aprile, primo maggio o 2 giugno…e così via.

Di questo però ne sono al corrente anche le compagnie aeree, gli alberghi, i trasporti e servizi in genere, i quali aumentano i prezzi di conseguenza. Viaggiare in questi momenti dell’anno può quindi portarvi a spendere fino al triplo di quello che potreste spendere in periodi di bassa stagione!

Senza parlare del fatto che nei momenti di alta stagione troverete la vostra destinazione molto più affollata!

A meno che non esistano degli impedimenti insormontabili quindi, il mio consiglio è sempre di pensare a dei periodi alternativi in cui viaggiare. Se siete disposti a rinunciare alla paranoia di non essere andati in viaggio a ferragosto o al classico “che facciamo a capodanno?”, o se con un po’ di organizzazione potete riuscire ad incastrare un paio di giorni di ferie magari a ridosso di un weekend fuori dai periodi di punta per visitare la vostra città preferita, ecco che potrete viaggiare spendendo molto meno e anche più tranquillamente se c’è meno folla! 🙂

E se parliamo di ferie al mare, so che non è possibile andarci in gennaio: però se avete la possibilità di ritagliarvi un periodo per andarci in giugno o in settembre ad esempio, i vantaggi saranno considerevoli! Oltre a prezzi dimezzati rispetto ai più affollati luglio e agosto, troverete giornate più lunghe in giugno o sole meno cocente in settembre se vi recate in qualche località del sud europa.

Fate una piccola analisi su cosa visitare

Pianificare il viaggio: per qualcuno fonte di soddisfazione, per altri un incubo!

Prima di un viaggio non bisogna esagerare pianificando ogni minuto della vacanza e ogni singola visita. Un minimo di ricerca sulla destinazione però è necessaria, almeno per avere un’idea di dove ci si trova e cosa può valer la pena visitare o meno.

Giusto quel che serve per non partire alla ceca e trovarsi in un posto che non è come ce lo aspettavamo, per non prendere fregature che potevamo evitare con una ricerca di 3 minuti in internet, o per non finire nei classici luoghi turistici sopravvalutati perdendoci magari delle bellezze della natura che stavano a pochi metri di distanza!

Ecco perché vi consiglio di dare uno sguardo alle guide su cosa visitare nelle principali città ed isole europee se la vostra destinazione è tra queste.

Trovate un alloggio con buona qualità/prezzo e in buona posizione!

Sì, so bene che a volte trovare l’alloggio perfetto può essere difficile. Per questa ricerca, oltre a usare qualche comparatore che vi suggerisce le strutture con prezzo e recensioni migliori per risparmiare in vacanza, molto spesso è fondamentale anche identificare qual è la zona migliore della città (o isola o località di mare) che vogliamo visitare, per evitare di trovarci in un alloggio bellissimo ma scomodo per tutti gli spostamenti.

Ecco perché sul mio sito trovate per tutte le città recensite delle pratiche guide sulle zone migliori dove alloggiare! 🙂


Come valuteresti questo articolo? Lascia un voto! 🙂
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Fabio M.

Lavoro in un aeroporto ma non ho sconti sui voli come tutti pensano 🙂
Mi occupo di informatica e webdesign e quando posso pianifico fughe all'estero o al caldo.


Sharing is Caring! :)

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.