Cuffie Mpow H12: recensione e opinioni realistiche

Le cuffie Mpow H12 sono delle cuffie Over-Ear Bluetooth wireless/wired (si possono anche usare solo con il cavo jack 3.5) con una ottima durata della batteria e con sistema di Cancellazione del rumore (ANC) di tipo ibrido. Sulla carta quindi, si presentano come ottime cuffie da viaggio o cuffie per attività all’aperto. Scopriamo in questa recensione se è davvero così.

Estetica
Comfort
Cancellazione del rumore
Qualità Audio
Batteria
Solidità

Cuffie Mpow H12: Recensione

Cuffie Mpow H12
Cuffie Mpow H12 estese alla massima dimensione

Ho acquistato queste cuffie Mpow H12 non tanto per il Bluetooth che anzi non uso mai, bensì perchè incuriosito dalla possibilità di provare delle cuffie con ANC. Volevo vedere cosa era possibile ottenere in una fascia di prezzo relativamente economica (al momento circa 60 euro, si vedano a fondo articolo i prezzi aggiornati), senza spendere 300 euro per i modelli di punta più famosi e performanti.

Provenendo da un paio di classiche cuffie cablate della Philips da 20 euro (sempre Over-Ear) mi aspettavo una parità di qualità o un leggero miglioramento: scopriamo com’è andata.

Perchè questa recensione sulle cuffie Mpow H12?

Perchè dopo aver fatto un po’ di ricerche su quali cuffie Over Ear con ANC acquistare su questa fascia di prezzo, dopo aver ricavato da numerose comparative online e recensioni (alcune delle quali pilotate, poi scopriremo perchè) che queste fossero uno dei migliori modelli della marca Mpow e di altre marche equivalenti, credo potrà essere utile ad altre persone sapere qualcosa in più su queste cuffie in un’ottica più neutrale.

Inoltre perchè essendo il mio primo acquisto sullo store inglese di Amazon, secondo il quale chi non ha ancora speso una certa cifra sul loro ecommerce non è degno di pubblicare una review come tutti gli altri acquirenti. E allora se non sono degno la scrivo qui.

Chi è la ditta Mpow

Mpow, da una breve ricerca in internet, risulta essere un’azienda americana, che probabilmente però produce in Cina, dato che cliccando sui nomi dei reseller hanno tutti nominativi cinesi. Non ci metto la mano sul fuoco, se qualcuno ne sa di più scriva pure nei commenti.

Qualità dei materiali

Veniamo ad alcuni punti di forza delle cuffie Mpow H12: la qualità dei materiali e l’estetica.
L’estetica di queste cuffie è semplice e moderna, con delle zigrinature concentriche all’esterno dei padiglioni che danno un tocco particolare a un oggetto con un bel design.
I materiali di cui sono fatte le cuffie danno una bella sensazione al tatto. L’intera costruzione è in plastica dalla superficie a effetto “gommoso”(di quella plastica da stare attenti a non pulire con alcool o solventi per non rovinarla), mentre per estendere l’ampiezza delle cuffie si ha una slitta metallica con varie tacchette per regolazioni di ampiezza intermedie.
Sopra la testa si ha infine una sorta di cuscinetto gommoso liscio davvero piacevole al tatto.

cuffie mpow h12 chiuse

I padiglioni possono ruotare di oltre 90 gradi, permettendo così di metterle al collo senza rischi ma anche di avere una corretta aderenza durante l’uso.
La cuffia può essere anche chiusa su se stessa per riporla nel sacchettino che trovate in confezione (o in altra custodia) occupando molto meno spazio. Lo snodo fa un rumore un po’ preoccupante quando viene chiuso o aperto ma tutto sommato sembra solido.

Nella confezione oltre alle cuffie trovate appunto un semplice sacchettino di stoffa sintetica per il trasporto, il cavo jack 3.5 pollici, il cavo micro-usb per la ricarica.

Padiglioni e comfort

La superficie di appoggio dei padiglioni attorno all’orecchio è di una finta ecopelle in realtà molto morbida e sottile, la quale copre probabilmente della spugna o qualche tipo di foam leggero; la sensazione di appoggio quindi è buona senza effetto “sedili dell’automobile” e mantiene anche un buon isolamento acustico senza nemmeno accendere le cuffie.

Le cuffie Mpow H12 pesano 260 grammi circa, pur non essendo un peso piuma è abbastanza leggera per la categoria; il peso durante l’uso non dà noie.
Indossando le cuffie però la sensazione è che siano un po’ troppo strette (e non ho certo la testa grossa). Dopo 1-2 ore al max si inizia a sentire la pressione e l’affaticamento e si è costretti a toglierle, momento in cui il sollievo è davvero tanto. Aumentare l’ampiezza non aiuta, estendendole rimangono comunque strette e in più scivolano verso il basso.

ANC: Sistema di cancellazione del rumore

Le cuffie Mpow H12 dispongono di sistema di cancellazione del rumore di tipo ibrido.

Facciamo prima una premessa sul sistema di cancellazione del rumore (ANC) per chi non lo conosce; se siete già pratici dell’argomento passate avanti per non annoiarvi.
L’ANC è un sistema che permette di “cancellare” (in realtà “attenuare” soltanto, se non spendete almeno 300 euro) i suoni provenienti dall’esterno così da isolare completamente dall’ambiente esterno e godere di una esperienza di ascolto migliore.

Solitamente, l’ANC nelle cuffie riesce a attenuare o coprire determinate frequenze classiche dei rumori di fondo costanti, come suoni di motori, mezzi pubblici, ronzii e simili, ma non suoni puntuali come gli schiamazzi.

L’ANC può essere di tipo:

  • passivo: cioè ottenuto soltanto con l’uso di materiali isolanti nei padiglioni, i quali senza alcun intervento elettronico possono attenuare i rumori circostanti;
  • attivo: ottenuto con un dispositivo elettronico che, in parole semplici, produce un suono uguale e contrario a quello che sente provenire dall’ambiente esterno, annullandolo per quanto possibile.
  • attivo di tipo ibrido: è una variante dell’ANC attivo che dispone sia di un microfono esterno alla cuffia che di uno interno al padiglione, per ascoltare sia l’ambiente esterno che “interno” e fornire una migliore attenuazione del rumore. Ibrido quindi è migliore.

Qualità del suono delle cuffie Mpow H12

Passiamo ora all’aspetto più importante di ogni tipo di cuffie: la qualità del suono delle cuffie Mpow H12, la quale, ahimè, non è tra i punti di forza, nonostante i driver 40 mm. Per spiegarvi meglio cosa aspettarsi da queste cuffie, valuteremo separatamente della qualità del suono ad ANC acceso e ANC spento, dato che la situazione è notevolmente diversa nei due casi.
E ne parlerò senza usare dittonghi come “suono colorato” o “profumo delle colline toscane”: cercherò di spiegarvi bene cosa sentirà il vostro orecchio con parole chiare per tutti. 😉

Mpow H12: Suono con ANC spento

Veniamo a come suonano le Mpow H12 con ANC spento, cioè sia in caso di banale utilizzo con cavo (quindi con l’elettronica spenta) sia in caso di uso via Bluetooth senza attivare l’ANC, che è comandabile separatamente rispetto al Bluetooth.

Ebbene… il risultato è abbastanza deludente.

Di positivo c’è che indossando la cuffia, ancora prima premere play, si nota che i materiali offrono già da soli un discreto isolamento dall’esterno. Questo effetto però ha qualcosa di innaturale. In primo luogo sembra come di essere chiusi un’acquario, in secondo luogo, qualsiasi lievissimo contatto/strofinamento con il materiale della cuffia viene paurosamente amplificato sui vostri timpani (a cuffie spente!).

Addirittura se c’è il cavo audio collegato, dei lievi tocchi al cavo, anche a 30cm di distanza dalla cuffia li sentirete ben amplificati sul vostro orecchio. Altra conseguenza negativa è che se la vostra testa è appoggiata a un cuscino o la cuffia sfiora qualsiasi oggetto (colletto della camicia o simili) sentirete lo strofinio amplificato dritto nel vostro cervello.

Ok, a questo punto iniziamo ad ascoltare qualcosa per vedere se migliora. Avviando qualsiasi tipo di brano musicale, l’ascolto ha un che di ovattato, come ascoltare una vecchia audiocassetta, come avere una scatola di plastica vuota tra il vostro orecchio e la fonte del suono. I bassi ci sono (ma non esaltanti), gli alti ci sono anche se sembrano un po’ mal filtrati e i medi hanno qualcosa di poco naturale.

Riassumendo, ad ANC spento, c’è di positivo un discreto isolamento dall’esterno dato dai materiali della cuffia, e una qualità audio accettabile se si ascolta del parlato (conversazioni, audiolibri, ecc). Scarsa invece la qualità ascoltando musica (qualsiasi genere…) e l’effetto fastidioso di sentire amplificato qualsiasi contatto con l’esterno della cuffia.

Mpow H12: Suono con ANC acceso

Accendiamo ora l’ANC, pieni di speranza.
L’ANC di queste cuffie MPow H12 è un po’ particolare, nel senso che oltre ad occuparsi dell’attenuazione del rumore sembra modificare fortemente anche l’equalizzazione del suono.

Per quanto riguarda la cancellazione del rumore, accendendo l’ANC si nota un’attenuazione di alcune frequenze nei rumori di fondo, liberandone però altre che ad ANC spento e cuffie indossate non si sentivano. Per farvi capire meglio, a circa 7 metri dalla lavatrice in centrifuga (che è un modello già silenzioso di suo), a cuffie indossate con ANC spento spariva una componente del rumore, che ad ANC acceso riappare, mentre ne scompare un’altra. Mah. Per quanto riguarda le persone che parlano invece, si nota un’attenuazione sia ad ANC acceso sia spento, quindi probabilmente è più merito dell’isolamento dei materiali.

Passiamo ora all’audio. Ebbene accendendo l’ANC tutte le frequenze sembrano ricevere un “boost”. I bassi ora sono più potenti e apprezzabili, i medi diventano più chiari e più naturali ma… vengono amplificate anche le frequenze medio-alte, che probabilmente erano già abbondanti prima, diventando ora troppo presenti. Di conseguenza se ascoltate voci/parlato, ogni volta che viene pronunciata una S o una Z provate un senso di fastidio.

Come se non bastasse… ad ANC acceso viene introdotto un costante e onnipresente brusio di sottofondo, non importa che attorno a voi ci sia rumore o pace assoluta. Quindi questo brusio si sentirà sempre se ascoltate conversazioni o riproduzioni intermittenti o a volume basso. L’unico modo per coprirlo è ascoltare musica a volume medio-alto.

Ricapitolando, ad ANC acceso migliora la qualità di ascolto che diventa più accettabile e quasi naturale se ascoltate musica; peggiora invece l’esperienza d’uso a causa del brusio di sottofondo e se ascoltate del parlato: è come prendere uno schiaffo a ogni S e Z pronunciata.

Durata della batteria

La durata della batteria delle cuffie Mpow H12 è veramente molto buona. Il costruttore dichiara 30 ore che sembrano realistiche. Se poi si scarica la batteria potete continuare a usare le cuffie tramite cavo jack 3.5 (con ANC spento).

Bluetooth e comandi sulle cuffie

Nulla da dire sulla connettività bluetooth 5.0: funziona bene, la qualità del suono è equivalente a quella via cavo; se il pairing è già stato effettuato, all’accensione della cuffia si collega sempre in automatico in pochi secondi senza perdere dare noie.

Testando la distanza di ricezione indoor, con 2 muri e circa 7 metri tra cuffie e sorgente si sente ancora bene (salvo qualche brevissimo scatto muovendosi), mentre con 3 muri e 12 metri di distanza si perde il segnale.

In quanto ai comandi, accensione, pairing e spegnimento si fanno con un solo tasto, si hanno poi due tasti per controllo volume o tracce ed infine troviamo l’interruttore per l’ANC, indipendente dall’uso del bluetooth e attivabile anche se le cuffie sono spente e collegate con cavo jack 3.5.

Quando si collega il cavo jack audio, se il bluetooth è attivo si spegne automaticamente per risparmiare batteria. L’ANC invece, controllato da interruttore, ci si deve ricordare di spegnerlo a fine utilizzo.

Mpow H12 - Connettori
Jack audio, microfono e interruttore ANC sul padiglione sinistro; comandi BT, microUSB per la ricarica e led accensione/carica sul padiglione destro.

Da non dimenticare infine che le cuffie dispongono anche di microfono integrato non sporgente, quindi possono essere utilizzate anche per chiamate/videochiamate. Questo solo via Bluetooth però: il cavo jack 3.5 nella confezione è un classico cavo per il solo ascolto senza la classica tacca aggiuntiva tipica delle cuffie con microfono. Non è chiaro se magari procurandosi un cavo con la tacca aggiuntiva sia possibile usufruire del microfono anche via cavo.

Opinioni sulle cuffie Mpow H12

In conclusione, l’opinione sulle cuffie Mpow H12 non è delle migliori, mi aspettavo di meglio. Soprattutto considerando che venivo da delle cuffie cablate Philips da 20 euro di 9 anni fa, che pur non essendo cuffie da record avevano un suono incredibilmente naturale e avvolgente (talvolta dovevo toglierle per accertarmi se quello che sentivo era in cuffia o fuori…).

Le Mpow H12 sono un ottimo prodotto per quel che riguarda estetica, materiali e sensazione al tocco, durata della batteria e peso non eccessivo. Lasciano invece a mio parere a desiderare su quello che è l’aspetto più importante: la qualità audio. Purtroppo nè ad ANC acceso nè spento non si trova un buon equilibrio che possa essere mantenuto, tocca continuare a switchare tra l’uno e l’altro perchè l’orecchio si affatica e passare all’altra modalità sembra essere di sollievo.
Infine sono un po’ strette e dopo meno di 2 ore ve ne dovete liberare.

A chi consiglio le Mpow H12

Forse a chi ha solo bisogno di un paio di cuffie Bluetooth da usare in mobilità/palestra, con una buona autonomia per non stare sempre a caricarle, ascoltando a volumi medi-alti e si accontenta di una attenuazione (non chiamiamola cancellazione) dei rumori esterni. Buone anche per chi le usa in bluetooth per chiamate/videochiamate.

A chi non consiglio le cuffie Mpow H12

Non consiglio queste cuffie a chi cerca una buona qualità audio (e non intendo eccellente, basterebbe fosse stata almeno buona/naturale), a chi cerca un vero sistema ANC, a chi ascolta a volumi bassi ma vuole sentire bene, a chi ascolta parlato/conversazioni e a chi usa le cuffie per tante ore. Lasciate proprio stare.

Prezzi Mpow H12

Le cuffie Mpow H12 si trovano su Amazon sui 55-60 euro a seconda degli sconti. Indicativamente stessi prezzi anche sullo store Amazon francese e spagnolo. Sulla versione tedesca dell’eCommerce invece spesso compare qualche sconto per comprarle a 40 euro (e anche aggiungendo le spese di spedizione vi costano meno che in Italia), idem sull’equivalente inglese, in occasione di frequenti sconti scendono sulle 35 sterline.

Attenzione però che acquistando all’estero le procedure per eventuale restituzione/sostituzione potrebbero non essere gratuite, da verificare se ne vale la pena.

Nota rilevante è che alla ricezione delle cuffie troverete all’interno anche un tagliando, aggiunto dal venditore, con le istruzioni per ottenere una gift card Amazon da 10 euro/sterline. Per ottenerlo dovete scrivere una recensione a 5 stelle sul noto eCommerce e poi mandare lo screenshot ad uno specifico indirizzo email per ricevere il buono.

Ecco perchè come accennavo all’inizio molte recensioni, in particolare quelle nella pagina di acquisto, sono pilotate.

Vi è stata utile questa recensione? Fatemelo sapere nei commenti! 🙂


Sharing is Caring! 🙂

Come valuteresti questo articolo? 🙂
[Voti: 0   Media: 0/5]

Fabio M.

Lavoro in un aeroporto ma non ho sconti sui voli come tutti pensano :) Mi occupo di informatica e quando posso pianifico fughe al caldo.
Spesso prima di un viaggio si perde tanto tempo in ricerche a volte fuorvianti. Always On Board nasce con lo scopo di farvi trovare tutto ciò di cui avete bisogno in un solo sito web, dagli alloggi alle mappe, dalle cose da visitare ai tranelli da evitare (Disclaimer). Scopri l'ispirazione del sito.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.