Guida – Cosa visitare a Lisbona in 2 (o 3) giorni – parte 1

Sharing is Caring! :)

State preparando il vostro viaggio a Lisbona o un tour in Portogallo ma non sapete ancora cosa visitare a Lisbona nei pochi giorni a tua disposizione?

Bene, siete nel posto giusto! In questo post vi suggerirò un semplice tour di due giorni indicandovi cosa visitare a Lisbona per godere al massimo della capitale del Portogallo in poco tempo e senza farla diventare una maratona! 🙂

Questo giro di Lisbona è esattamente quello che ho percorso io durante la mia recente visita… quindi è già testato 😉 .

Prima di cominciare a mostrarvi cosa visitare a Lisbona però, avete bisogno di uno strumento fondamentale: il biglietto giornaliero per tutti i tram, le linee metropolitane e gli immancabili elevadores, di cui vi parlerò nel seguito.

Questo biglietto è a buon prezzo, costa 6,15 euro (più 50 centesimi se non avete ancora la tessera elettronica Viva Viagem su cui caricarlo) e potete acquistarlo alle macchinette in qualsiasi stazione della metropolitana. Vale 24 ore dal momento del primo utilizzo e vi consente illimitati viaggi, quindi se iniziate a spostarvi a metà giornata potete sfruttarlo anche nella mattinata successiva!

Infine… Prima di arrivare a Lisbona preparatevi nel cellulare un’applicazione con le mappe come la mia preferita MAPS.ME e salvatevi nel cellulare la mappa della rete dei tram e delle metropolitane che vi sarà molto utile in seguito:

http://www.carris.pt/fotos/editor2/diagramaconjunto_set2016.pdf

E ora… si parte!

Cosa visitare a Lisbona il primo giorno

Cosa visitare a Lisbona nel vostro primo giorno di permanenza? Eccovi il giro che ho fatto io! 🙂

In questo primo giorno vedrete davvero parecchie cose, non spaventatevi se vi sembrano tante, la comodità dei mezzi a Lisbona è tale che vedrete tutte queste cose in poche ore e con poca fatica, sono rimasto sorpreso anch’io pur avendo iniziato il tour in tarda mattinata!

Il mio punto di partenza si trovava in Rua da Madalena, zona abbastanza comoda per prendere i mezzi e anche per spostarsi a piedi la sera, ma se soggiornate in luoghi diversi il tour è facilmente adattabile!

A – Prendete il tram numero 28 e guardatevi i quartieri

Dopo esservi muniti del biglietto giornaliero da 6,15 euro, acquistato nella più vicina stazione della metropolitana (nel mio caso era a Terreiro do Paço), portatevi lungo il binario del tram numero 28, ad esempio all’incrocio della Igreja de Santa Maria Madalena.

Salite su questo storico tram risalente ai primi anni del ‘900 e lasciatevi suggestionare dagli interni in legno, i finestrini aperti e dal suono della campanella! 🙂

Tram dei primi '900
Tram dei primi ‘900 ancora in regolare servizio
Tram Lisbona
Interni del tram in legno, ancora pressochè simili all’epoca

Non badate agli orari; ne passa uno ogni 10-15 minuti a seconda del momento della giornata, non avrete problemi nemmeno se dovesse passarne uno troppo pieno.. attendete il prossimo e nel frattempo godetevi le vie di Lisbona e gli azulejos… o gli infiniti Tuk tuk che passano a proporre giri turistici!

B – Scendete alla prima fermata che vi ispira

Questo tram, date le caratteristiche delle strade, delle salite, del traffico e dei quartieri di Lisbona viaggia a velocità molto moderata e come vi accorgerete ben presto è il modo migliore di vedere comodamente i quartieri di Lisbona senza soffrire le ripide salite e discese della capitale!

Dal tram

Se avete preso il tram alla fermata di Santa Maria Madalena, starete ora salendo per il quartiere di Alfama; dopo aver visto un po’ di ottimi paesaggi in movimento, alla prima fermata che vi piace scendete senza timori, tanto il vostro biglietto vi permette infinite corse!

…e se vi sembra che il tram non si fermi mai, cercate i pulsanti per chiedere la fermata, non è facile trovarli ma ci sono 😆  scendete poi dalla porta posteriore, dove vi conviene prepararvi in anticipo se il tram è abbastanza pieno, per non rimanere incastrati tra la gente.

Una buona fermata può essere il Miradouro di Santa Luzia; da qui potete ammirare una bella visuale sulla città di Lisbona fino al fiume Tago oppure vedere qualche bar/ristorantino da provare in un secondo momento, se vi va.

Oppure una visita all’interno della , la cattedrale più maestosa di Lisbona, che si trova all’inizio del quartiere di Alfama:

C – Risalite sul tram 28 e continuate il giro panoramico fino al capolinea

Continuate questo tour di Lisbona fino al capolinea, dove il tram si fermerà e scenderà anche l’autista.

Giunti a quel punto vi troverete in una piazza con parco centrale, e la fermata per prendere il tram del ritorno è circa 50 metri più avanti di dove siete scesi;

Se dovesse capitarvi, come è successo a me, che ci sia una gran quantità di gente ad attendere il tram (che a differenza di quanto succede in Italia, si sarà messa in fila), vi conviene cambiare mezzo: portatevi in corrispondenza del parco, dove c’è l’ingresso alla metropolitana Martim Moniz.

Da qui prendete la linea verde in direzione Cais do Sodrè, e scendete alla seconda fermata, Baixa-Chado .

In questo modo sarete tornati nelle vicinanze del punto di partenza iniziale, ma lì vicino potrete raggiungere l’elevador da Santa Justa.

D – Salite L’elevador da Santa Justa

Si tratta di un vero e proprio ascensore all’aperto, con due cabine, che vi fa salire fino a poter raggiungere una passerella per arrivare al quartiere più alto di Lisbona.

Elevador de Santa Justa, costruito nel 1902
Elevador de Santa Justa, costruito nel 1902

Salire questo elevador vi costerebbe 5,15 euro se non aveste il vostro biglietto giornaliero!

Anche qui potreste trovare un po’ di coda, sale circa una ventina di persone alla volta. Occhio a dove inizia la coda, che potrebbe snodarsi fino a dietro l’elevador 😀

Una volta giunti in cima potete uscire lungo la passerella oppure potete salire sul tetto dell’ascensore pagando 1,50 euro in loco, per vedere il punto panoramico. Dal tetto la visuale è bella ma nulla di irrinunciabile, ne vedrete anche di migliori più avanti; inoltre il tetto è ricoperto di catrame quindi non riuscirete a stare più di qualche minuto se batte il sole, secondo me si può anche saltare.

E – Ammirate il Convento do Carmo

Il Convento do Carmo è la prima cosa che vedrete uscendo dalla passerella dell’elevador: è una cattedrale le cui arcate sono state distrutte dal terremoto di Lisbona del 1755, quindi il tetto si presenta ora come una sorta di scheletro.

E’ stato lasciato così come monumento nazionale e potete notare la differenza con tutto ciò che si trova attorno che è stato costruito nei due secoli successivi, visto che il terremoto aveva spazzato via tutto.

Evitate il chioschetto davanti il convento, è abbastanza costoso rispetto alla media. L’acqua della fontana invece è potabile se vi fosse venuta sete, parola di un poliziotto del luogo e testimonianza mia che non sono morto 😆

Dopo una pausa o un pranzo se fosse giunta l’ora, dando le spalle al convento girate a sinistra e fate la strada tutta in discesa finchè tornate alla fermata della metropolitana Baixa-Chado .

Attenzione che sulle mappe la fermata è disegnata in un punto lungo la Rua do Crucifixo ma le scalinate per accedervi sono in realtà nelle due strade parallele ad essa!

F – Avenida e altri due elevadores

Scesi alla metropolitana, prendete stavolta la linea blu in direzione Reboleira e fate due fermate, uscendo alla fermata Avenida.

Appena usciti vi troverete appunto nella Avenida centrale di Lisbona, dove la vegetazione non manca come pure i negozi, nel caso vi interessasse fare shopping.

Camminate un poco verso sud-est e troverete, uno da un lato dell’avenida e uno dall’altro, altri due Elevadores:

  • Elevador Da Gloria
  • Elevador Do Lavra

Questi, a differenza del precedente, sono fatti come dei tram, ma con una sagoma molto inclinata, a causa della pendenza che dovranno affrontare: consigliatissimi entrambi!

Punto di partenza più basso dell'elevador
Punto di partenza più basso dell’elevador

Saliteci, partono ogni dieci minuti, e godetevi questa ripida salita guardandovi attorno, osservando in certi punti come passa a pochi centimetri dalle case, osservando la gente che fuori sale con fatica, quelli che fanno foto al tram/elevador e non perdetevi il momento in cui incrocia l’altro tram che scende!

Prestate attenzione se fate dei video sporgendovi dal finestrino perchè in alcuni punti si avvicina a filo delle case!

Durante la mia visita mi è capitato varie volte di vedere coppie vestite da sposi che si facevano fare le foto davanti ai tram fermi o altre scene del genere 🙂

Una volta saliti questi elevadores, troverete vicino all’uscita di entrambi un parco. Fate una pausa qui, in particolare se è estate e fa caldo, perchè se giù c’era un caldo tropicale quassù troverete aria fresca che non avreste mai immaginato!

G – Fate una pausa al Parco Eduardo VII

Riscendete verso la fermata della metro (se non la Avenida, potrebbe esservi più vicina la fermata Restauradores) e salite nuovamente sulla linea blu in direzione Reboleira, scendendo alla fermata Parque.

All’uscita vi troverete sul fianco del parco più grande di Lisbona, Parco Eduardo VII, dove potrete fare una passeggiata, un picnic o una pausa!

H – Giro serale lungo il fiume

Infine, dopo una doccia e una cena, alla sera dirigetevi verso il fiume, in zona Praça do Comercio e passeggiate lungo la riva, dove troverete parecchia gente (in particolare la domenica sera ma anche negli altri giorni), alcuni chioschetti, stand e un paio di bar con delle sdraio lungo l’acqua, per godervi la visuale con un drink in mano.

Se invece non avete ancora cenato, proseguite per il lungomare fino ad arrivare al Time Out Market / Mercado de Ribeira, che si trova di fronte ad una stazione ferroviaria.

Si tratta di una grande struttura con svariati stand tutti diversi tra loro dove potete ordinare il vostro cibo/bibite/dolci preferiti e poi sedervi nel centro in un tavolo a caso.

Time Out Market a Lisbona
Time Out Market a Lisbona

Sicuramente un bel modo per socializzare dopo questa intensa giornata!

Clicca qui per continuare e vedere cosa visitare a Lisbona il secondo giorno! 

Ti è piaciuto questo articolo? Non dimenticare di condividerlo o seguire la pagina Facebook!  😉

Fabio Masarin

Lavoro in un aeroporto ma non ho sconti sui voli come tutti pensano 🙂
Mi occupo di informatica e webdesign e quando posso pianifico fughe all'estero o al caldo.


Sharing is Caring! :)

4 Commenti

  1. Muito Bem! mi sa che ne vale la pena fare un giretto per Lisbona. Sicuramente, utilizzerò quest’articolo come itinerario turistico.

  2. Non mi sarei mai immaginato che Lisbona fosse così bella, devo assolutamente visitarla! Vorrei anche fare un giretto sul tram 28, il tuo post mi ha ispirato tantissimo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.