Blue Lagoon a Malta, ecco cosa devi sapere – raggiungi un’isola “deserta” a nuoto!

Sharing is Caring! :)

Raggiungere a nuoto un’isola deserta e stendervi a prendere il sole a riva sembra un’idea allettante, un sogno vero? Beh sappiate che c’è il modo di farlo davvero alla Blue Lagoon di Malta: alla fine del post vi spiegherò come fare!

Ma prima facciamo prima un passo indietro.

Oggi vi parlo di una delle maggiori attrazioni di Malta, la Blue Lagoon.

Cos’è?

Anche se il nome potrebbe trarre in inganno, non si tratta affatto di una laguna ma di un “canale” che separa le isole Comino (Kemmuna in maltese) e Cominotto (Kemmunett), che fanno parte dell’arcipelago di Malta.

Malta Blue lagoon
La Blue Lagoon in pieno giorno

Deve la sua fama alla trasparenza dell’acqua e alla particolare sabbia chiara presente sul fondale, che scende di soli pochi metri, rendendo la zona un perfetto scenario caraibico, nonchè probabilmente la più bella costa di Malta.

Bello! Allora ci vado subito!

Certo! Ma prima di recarti alla Blue lagoon ci sono alcune cose che dovresti sapere per evitare che una esperienza fantastica si trasformi in una agonia.

Per raggiungere la Blue Lagoon (segnata in giallo nella mappa) e di conseguenza l’isola di Comino, bisogna prendere uno dei vari ferry e traghetti disponibili che partono principalmente dalla costa di Sliema (quella più vicina a St.Julian – La Valletta che sono le zone più popolate, segnata in verde), ma anche da Bugibba a nord-est e da Cirkewwa a nord segnate in blu.

Le cose importanti da sapere sono che :

  • la maggioranza di questi ferry fa circa gli stessi orari, portandovi lì la mattina (9-10) e facendovi rientrare nel primo pomeriggio (attorno alle 15-16) (visto che l’isola di Comino è disabitata o meglio, risultano viverci stabilmente 4 persone, non sono traghetti di linea ma bensì traghetti turistici appositi).
  • La “spiaggia” che si affaccia alla blue lagoon è estremamente sottile e piccola, in quanto la costa è rocciosa e sale subito lasciando poco spazio per posizionarsi, quindi quando inizia ad arrivare molta gente lo spazio è veramente poco.

Questo non è un grosso problema se ci andate in primavera o autunno, ma se ci andate durante l’estate rischiate di patire il caldo e di stare come delle sardine senza la minima ombra (non ci sono alberi, solo ombrelloni se ve li portate o comprate lì 😆 ). Per mangiare invece ci sono alcuni baracchini sull’isola e dei bar a bordo dei ferry, ma è sempre consigliato portarsi acqua in abbondanza.

E quindi?

La soluzione è molto semplice: recatevi almeno un giorno prima (per poter prenotare) nel lungomare di Sliema, indicato dalla puntina verde nella mappa in alto. Lì troverete molto facilmente, in quanto tentano di fermarvi tutti, una serie di stand di promotori di questi ferry e traghetti per Comino (e anche di altri viaggi verso Gozo, viaggi con speed-boat, attività sportive…) e tra loro ne troverete uno che oltre ai canonici orari che vi ho già descritto, vi offre anche un tour pomeridiano, con partenza alle 13 (quindi arrivate sul posto sulle 14) e ritorno alle ore 19 , se non ve lo espone chiedete espressamente voi se ha un tour della Blue Lagoon al pomeriggio.

(E sempre sul lungomare avrete anche la possibilità di mangiare dei Pastizzi tipici di Malta, di cui parlerò in un altro articolo…)

Questo è perfetto perchè potete arrivare lì ad un orario meno cocente e nel giro di un’ora la folla inizierà ad andarsene, lasciandovi più spazio e tranquillità. Il prezzo che vi chiederanno è lo stesso del tour della mattina, cioè 15 euro a persona o con un po’ di sconto a 13 se siete in tanti (comunque ho avuto la netta impressione che facciano il prezzo un po’ a discrezione, se avete voglia di stare a trattare secondo me potete spuntarla anche per meno).

Blue Lagoon poco prima del tramonto

Ma prima hai parlato di un’isola da raggiungere a nuoto! Dov’è?

Ecco, ora che la premessa è fatta arriviamo al punto 😆

La piccola spiaggia che si affaccia sulla Blue Lagoon e tutti gli attracchi delle barche si trovano appunto sull’isola di Comino, ma di fronte, a circa 150-200 metri di distanza si trova un isolotto più piccolo, chiamato Cominotto, che ha una spiaggia anch’esso affacciata sulla blue Lagoon a mio parere ancora più bella e con il fondale che scende gradualmente, anzichè scendere di colpo come dal lato di Comino.

Molti non pensano neanche di andarci o ci rinunciano perchè non sanno dove lasciare le proprie cose (cellulari e documenti in primis) durante la nuotata.

Ma ecco la soluzione, suggeritami da un’amica che ci era stata prima di me! 😀

Vi comprate (o vi portate) un materassino dai baracchini che ci sono sull’isola, che ve lo gonfieranno sul momento e facilmente vi offriranno anche dei sacchi neri per mettere dentro le vostre cose preziose, caricate tutti i vostri beni mobili sul materassino e partite alla volta dell’isola deserta spingendo con voi il materassino! 😆

All’arrivo dall’altro lato, sull’isolotto di Cominotto vi stendete sull’asciugamano o direttamente a riva con le gambe a mollo e vi godete la tranquillità che dall’altro lato era più difficile da ottenere.

Cominotto
Scatto da Cominotto, si vede la folla in fondo a Comino

Cominotto offre anche altre “attrazioni”: una piccola grotta  comunicante con l’altro lato e la possibilità di salire a piedi fino alla cima dell’isola, dove volgendo lo sguardo a ovest potrete ammirare uno strapiombo sul mare e girandovi attorno, oltre a vedere tutta la blue lagoon potrete anche vedere tutte le 4 isole dell’arcipelago di Malta nello stesso momento.

Grotta Cominotto
Strapiombo e grotta a Cominotto
le 4 isole di Malta
Panoramica delle 4 isole – clicca per ingrandire

Ne vale la pena? indubbiamente si!

Infine una curiosità: durante il viaggio di ritorno, se il traghetto fa il giro ad ovest di Comino, vedrete la Torre di Santa Maria, dove sono state girate alcune scene del film Il Conte di Montecristo:

Torre di Santa Maria - Comino
Torre di Santa Maria – Comino

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo o segui la pagina facebook o instagram!

Fabio Masarin

Lavoro in un aeroporto ma non ho sconti sui voli come tutti pensano 🙂
Mi occupo di informatica e webdesign e quando posso pianifico fughe all'estero o al caldo.


Sharing is Caring! :)

2 Commenti

  1. Visitare la Blue Lagoon con le spiagge bellissime e il mare da sogno è nella mia bucket list di viaggi! Vorrei passare anche ad ovest di Comino per ammirare la Torre di Santa Maria perché Il Conte di Montecristo è uno dei miei film preferiti!

  2. Wow bellissima la Blue Lagoon con mare e spiagge da sogno. Comunque, non avevo mai sentito parlare dell’isola raggiungibile a nuoto e direi che ne vale la pena provare almeno un volta nella vita.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.