Autostrade in Portogallo, ponti e prezzi

Sharing is Caring! :)

Se stai partendo per un viaggio sulle autostrade in Portogallo, ecco alcune preziose informazioni che potrebbero salvarti da brutte sorprese 🙂

Le autostrade in Portogallo (e i ponti)

Le autostrade in Portogallo sono quasi tutte senza classici caselli come siamo abituati in Italia, dove ci si ferma e si paga alla macchinetta o alla persona allo sportello.

Ci sono invece delle semplici corsie con delle telecamere e/o dei rilevatori per i dispositivi elettronici chiamati “Via Verde” , che sono molto simili al nostro Telepass.

Viaggiando sulle autostrade in Portogallo quindi avete solo due possibilità:

  • avere un dispositivo “Via Verde” a bordo;
  • recarvi in un ufficio postale dal giorno successivo al transito ed entro 5 giorni per pagare il pedaggio dell’autostrada (o del ponte).

Potete facilmente capire che la seconda opzione non è molto comoda durante un viaggio, soprattutto se è il vostro ultimo giorno e mancano poche ore al vostro volo di ritorno.

Ecco perchè, sia nel caso stiate viaggiando con la vostra auto, sia nel caso ne vogliate noleggiare una (e in questo caso non perdetevi la guida al noleggio auto in Portogallo), se prevedete di usufruire almeno una volta delle autostrade in Portogallo o di qualche ponte a pagamento (come i ponti di Lisbona) per i quali vige lo stesso funzionamento, la soluzione è avere a bordo il dispositivo Via Verde.

Anche i due grandi ponti di Lisbona, il ponte 25 de Abril e il ponte Vasco da Gama (il più lungo d’Europa con i suoi 17 km), sono soggetti al pagamento di pedaggio, ma solo se si transita da sud verso nord. Nel verso opposto invece la tratta è gratuita.

Il dispositivo “Via Verde” lo potete noleggiare solitamente ad un prezzo di circa 10-15 euro a settimana, e nel caso abbiate noleggiato un’auto ve lo può fornire la compagnia stessa, su richiesta, risparmiandovi un po’ di perdite di tempo.

Come si usa il Via Verde sulle autostrade in Portogallo?

Con il Via Verde a bordo, in corrispondenza dei “caselli” di ingresso e uscita dovrete transitare nella corsia con il relativo simbolo della V verde. Nel caso invece non ci siano corsie con tale simbolo, procedete tranquillamente in una corsia qualunque, le telecamere e i rilevatori faranno il loro lavoro.

autostrade in portogallo
Il simbolo Via Verde che indica le eventuali corsie da occupare in ingresso e uscita

La comodità del “Via Verde” sta nel pagare i pedaggi senza rischi direttamente all’autonoleggio se l’avete richiesto con l’auto, oppure all’ufficio dove lo riconsegnerete.

Solitamente succede anche che i passaggi effettuati fino a 2-3 giorni prima dalla riconsegna si pagano al momento della riconsegna in quanto già contabilizzati, i restanti invece, non ancora pronti, ve li addebitano successivamente sulla carta di credito.

I prezzi delle autostrade in Portogallo e della benzina

Le autostrade in Portogallo purtroppo sono costose circa come in Italia. Ecco alcuni esempi di transiti:

  • Lisbona – Albufeira (Algarve) circa 260 km : 20,65 euro
  • Ponte Vasco da Gama da sud verso nord : 2,45 euro
  • Ponte Vasco da Gama da nord verso sud : gratuito
  • vari tratti della A22 al sud in Algarve (viaggiando tra Lagos e Faro) : da un minimo di 0,80 per i tratti più brevi fino a circa 3 euro per tratti di 40 km circa.

Anche la benzina in Portogallo costa quasi come in Italia (circa 10 centesimi in meno) ma non fate rifornimento vicino agli aeroporti o alle stazioni di autonoleggio, dove costa 10-20 centesimi in più rispetto alla media.

Se visito una città?

Attenzione però: nel caso il vostro viaggio in Portogallo sia alla visita di Lisbona (o Porto), senza allontanarvi troppo dalla città, allora NON vi conviene noleggiare auto (e quindi nemmeno prendere autostrade): avere un auto in queste città infatti potrebbe essere un problema e non un aiuto!

In questo caso vi conviene invece scegliere un alloggio in posizione strategica, (come ad esempio Hostels4U, economico, in ottima posizione e con camere private, oppure leggete qui la mia guida su dove conviene alloggiare a Lisbona) per poi spostarvi comodamente con i mezzi pubblici, magari seguendo l’itinerario che vi consiglio qui. 🙂

Se visito L’Algarve?

Se il vostro viaggio è limitato all’esplorazione dell’Algarve, la bella costa a sud del Portogallo, senza necessità risalire verso Lisbona o il nord, ci sono buone notizie.

La prima è che dal 2018 si troviano voli diretti dall’Italia per Faro, l’aeroporto dell’omonima città a sud del Portogallo, come ad esempio la tratta Volotea da Verona. Verificate nel box qui sotto se c’è qualcosa di comodo negli aeroporti a voi vicini!

Se avete la possibilità di prendere un volo diretto visitare l’Algarve è molto più semplice, perchè non serve più volare fino a Lisbona e poi fare 3 ore di autostrada fino all’Algarve.

La seconda è che una volta atterrati a Faro se volete evitare anche l’autostrada A22 dell’Algarve risparmiando così qualche euro tra noleggio del Via Verde e pedaggi, c’è in alternativa la strada statale N125 : è abbastanza scorrevole e pressochè parallela all’autostrada, permettendovi di spostarvi lungo l’Algarve da est a ovest come se foste sull’autostrada.

Purtroppo quando ci sono stato io sulla N125 ho trovato ripetute code dovute a lavori in corso su svariati cavalcavia, apparentemente tutti i cantieri erano aperti nello stesso giorno, così ho scelto comunque l’autostrada. 😆

Se succedesse anche a voi comunque, scaricate sul vostro smartphone un’applicazione come Waze per restare aggiornati sul traffico in tempo reale ed eventualmente cambiare tragitto.

Pronti per partire?

Allora rilassatevi, perchè alcune autostrade in Portogallo come quella tra Lisbona e l’Algarve, vi faranno sentire soli in mezzo alla savana! 😆

Infatti poco dopo essersi allontanati da Lisbona il traffico è quasi inesistente, e guardando ai lati vedrete grandi distese di vegetazione secca in particolare d’estate!

autostrade in portogallo d'estate

Le stazioni di servizio comunque non mancano, ce ne sono ogni 40-50 kilometri, e sembrano anche pulite e carine.

Non dimenticate di vedere anche cosa visitare a Lisbona e di scaricare sul vostro smartphone il navigatore gratuito MAPS.ME e le mappe delle zone che visiterete, magari su uno Xiaomi Redmi 4x, che con la sua batteria praticamente inesauribile da 4100 mAh non vi lascerà a metà giornata!

Avete trovato utile questo articolo? Condividetelo e seguite la pagina Facebook per restare sempre aggiornati sulle bellezze del Portogallo!


Come valuteresti questo articolo? Lascia un voto! 🙂
[Voti: 13    Media Voto: 4.2/5]

Fabio M.

Lavoro in un aeroporto ma non ho sconti sui voli come tutti pensano 🙂
Mi occupo di informatica e webdesign e quando posso pianifico fughe all'estero o al caldo.


Sharing is Caring! :)

4 Commenti

  1. Buona sera ,

    quello di pagare alle Poste , dopo il passaggio in autostrada , che sarebbe abbastanza comodo ( ero a fine agosto 2017 a lagos e aljezur e vi era l’ufficio postale ) senonchè l’impiegato postale mi ha detto che vale solo per targhe portoghesi , per cui ho comprato un pre-pagato e ho difficoltà a farmi addebitare il dovuto dell’ andata !!!!!!!!!!!

  2. sono stato adesso in portogallo,con il camper,ma non ho avuto nessuna difficoltà ad attivare la visa alla frontiera e a circolare tranquillamente su tutte le autostrade.

    1. Ottimo da sapersi, io c’ero stato arrivando in aereo e noleggiando l’auto in loco quindi non ho avuto esperienze alla frontiera 🙂

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.