Roque Nublo: come arrivare e il sentiero per raggiungere il silenzio

Il sentiero per arrivare al Roque Nublo è uno degli itinerari più consigliati da fare a Gran Canaria.

Roque Nublo, che è la seconda vetta più alta dell’isola di Gran Canaria dopo il Pico de Las Nieves, oltre a regalarvi una bellissima visuale su tutto il versante ovest dell’isola ed una pace assoluta, vi delizierà anche con i panorami che incontrerete lungo il sentiero per raggiungerlo.

Potrebbe interessarti anche: Cosa vedere a Gran Canaria

Come arrivare al Roque Nublo

Il sentiero per arrivare al Roque Nublo richiede circa mezz’ora di tempo e a parte alcuni brevissimi tratti dove bisogna studiare bene dove mettere i piedi, è molto semplice da percorrere. E’ importante avere con sé acqua e indossare scarpe (anche leggere), non delle infradito come certi turisti che si incontrano lungo il tragitto! 😆 .
Consigliato anche portarsi un panino per uno spuntino sulla vetta, mentre si ammira l’orizzonte!

Siete pronti? Ok! Impostate il navigatore verso il punto nella mappa qui sotto, dove a bordo strada troverete dei piccoli spiazzi per parcheggiare, dopodichè incamminatevi verso il Roque Nublo dal sentiero che vedrete facilmente al lato ovest della strada 🙂

Durante la prima parte del sentiero passerete sopra ad una valle verdeggiante, non sembra nemmeno di essere ai Tropici!

Valle verso il Roque Nublo
Valle lungo il sentiero per il Roque Nublo

Proseguendo, il sentiero si allarga e si restringe più volte passando in mezzo alla vegetazione, fino a quando il panorama cambierà improvvisamente vi troverete su un altopiano roccioso completamente deserto.

Da qui è finalmente visibile il Roque Nublo: non potete non riconoscerlo, è quel piccolo sassolino piantato in verticale proprio di fronte a voi.

Roque Nublo
Ultimi passi verso il Roque Nublo

Avvicinandovi ai dirupi laterali riuscirete anche a vedere il panorama fino a scorgere buona parte dell’isola.

Veduta dal Roque Nublo
Dall’altopiano si vede anche l’isola di Tenerife sullo sfondo

Procedete ancora fino ad arrivare al Roque Nublo; pochi passi prima di raggiungerlo, incontrerete un punto panoramico dove, attraverso una cavità tra due rocce, se il cielo è limpido riuscirete a vedere chiaramente l’isola di Tenerife ed il Teide, i quali si trovano a circa 100 km di distanza.

Roque Nublo Gran Canaria

E ora… sedetevi e ascoltate il silenzio assoluto! Beh no… ogni tanto si sente il ronzio di qualche insetto 😀 ma rilassatevi in quel luogo unico dove non ci sono suoni, auto o città, una cosa così difficile ormai da trovare al giorno d’oggi!

Potrebbe interessarti anche : Zone migliori dove alloggiare a Gran Canaria

Come ricompensarvi dopo la camminata?

Infine, quando avrete ridisceso il sentiero e sarete tornati alla strada principale, potrebbe esserci un baracchino di panini, bibite e prodotti locali: se c’è e se siete disposti a farvi venire il diabete, prendetevi la meringa gigante alle mandorle! Costa meno di 2€ e per finirla bisogna essere almeno in due:

Meringa di Mandorle
Meringa di mandorle

Alla fine di questa visita, se non ci siete già stati, non dimenticate di andare a visitare Pico de las nieves, il picco più alto di Gran Canaria, da cui potrete vedere sia Roque Nublo sia l’isola di Tenerife quando il cielo è limpido! E se siete stanchi non abbiate paura, a Pico de Las Nieves ci si arriva in auto senza praticamente camminare.

Vi è piaciuto questo articolo? Condividetelo o seguite la pagina Facebook per rimanere aggiornati!

Come valuteresti questo articolo? 🙂
[Voti: 9   Media: 4.8/5]

Cerchi attività da fare in zona?

Fabio M.

Lavoro in un aeroporto ma non ho sconti sui voli come tutti pensano :) Mi occupo di informatica e quando posso pianifico fughe al caldo.
Spesso prima di un viaggio si perde tanto tempo in ricerche a volte fuorvianti. Always On Board nasce con lo scopo di farvi trovare tutto ciò di cui avete bisogno in un solo sito web, dagli alloggi alle mappe, dalle cose da visitare ai tranelli da evitare (Disclaimer). Scopri l'ispirazione del sito.

10 Commenti

    1. a me ha colpito parecchio (oltre ai paesaggi già belli) proprio il silenzio totale che c’era lungo quel sentiero e in particolare alla vetta del Roque Nublo!

  1. Wow che meraviglia! Non pensavo che le Canarie godessero di vette così spettacolari. Già avevo voglia di visitarle, ora ne ho ancora di più. E poi quella meringa sul finale… mi ha conquistata!

  2. è un posto da visitare definitivamente, anche perché vorrei ascoltare il silenzio assoluto! Non pensa però che tutti russi indossano sempre infradito al posto delle scarpe comode e leggeri se vanno in montagna, certo i matti esistono dappertutto ma non siamo tutti uguali haha

  3. Ciao Fabio,
    grazie per questa breve guida chiara e puntuale sulla visita. Io andrò a Gran Canaria tra due settimane e ovviamente questa meta è tra le prime del mio programma ma leggendo un po’ pagine tutti parlate di questi “piccoli tratti” in cui stare attenti. Ecco puoi spiegarmi meglio? Io non ho assolutamente esperienza di trekking e una discreta paura delle altezze, quindi se dovessi trovarmi a saltare tra le rocce con il burrone sotto forse dovrei rinunciare. Complimenti anche per le foto!!

    1. Ciao e grazie! 🙂 non è assolutamente una visita difficile, in mezz’ora arrivi in cima e anche da principiante credo ne avrai già fatte anche di più lunghe in Italia; semplicemente non andare in infradito come ho visto alcuni fare e porta acqua e cibo per goderti le visuali con calma 😉 non ci sono particolari burroni quindi anche in caso di timore delle altezze non c’è molto da preoccuparsi secondo me (a meno che non ti avvicini di proposito)!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.