Spiagge di Lanzarote: mappa, guida completa e consigli

Lanzarote è una bellissima isola dell’arcipelago canario che, pur essendo più nota per lo spettacolo dei suoi panorami vulcanici (come gli incredibili vigneti tra i crateri), è un’ottima scelta anche per chi ama le belle spiagge. In questa guida scopriremo le migliori spiagge di Lanzarote che non potete perdervi durante il vostro viaggio.

Sia chiaro, pur essendo un’isola relativamente piccola, ci sono un’infinità di coste e spiagge a Lanzarote che meriterebbero una visita, quindi non offendetevi se ne conoscete una che non è in elenco (anzi, segnalatela nei commenti! 🙂 ). Qui vedremo le più interessanti, adatte a soddisfare i gusti di tutti: e non scherzo. Infatti a Lanzarote troviamo spiagge di ogni tipo: sabbiose, di ciottoli, rocciose, di sabbia chiara o scura vulcanica, complete di servizi o disperse nella natura più selvaggia!

Mappa delle migliori spiagge di Lanzarote

Iniziamo come in tutte le guide da una pratica mappa delle migliori spiagge di Lanzarote, per poi scendere in dettaglio ed esaminarle una ad una.

Sulla mappa trovate segnalate le spiagge di Lanzarote che analizzeremo: ogni colore suggerisce un ipotetico set di spiagge da visitare in una giornata del vostro viaggio, qualora abbiate solo 4 giorni a disposizione; se ne avete di più ovviamente diluite! Infine, sono indicati anche alcuni parcheggi utili a raggiungerle, di cui vi parlo nella guida.

Parque natural del Papagayo

Iniziamo la carrellata delle più belle spiagge di Lanzarote partendo dall’estremo sud dell’isola, in un’area protetta chiamata “Parque Natural del Papagayo”, che comprende l’omonima Playa del Papagayo, Playa Mujeres, Playa del Pozo e Playa Caleta del Congrio, nonchè altre insenature minori. Sono quelle indicate dai pin arancio nella mappa.

Playa Papagayo

Voto complessivo : 9/10
Servizi : un bar/ristorante
Raggiungibilità : Abbastanza Facile

Cominciamo questa rassegna dalla più famosa tra le spiagge di Lanzarote: Playa Papagayo.

Questa spiaggia, che porta lo stesso nome del parco naturale in cui si trova, è la più gettonata dell’isola e facilmente la troverete in foto su articoli o guide che parlano di Lanzarote.

Si tratta di una spiaggia a mezzaluna, abbastanza riparata alle estremità, che si raggiunge scendendo una breve scalinata alla sommità della quale, oltre al parcheggio, trovate anche l’unico bar/ristorante di quest’area se volete rifocillarvi.

Grazie alle protezioni laterali l’acqua e le onde sono meno forti rispetto alle altre spiagge. Non abbassate comunque la guardia in particolare con i bambini, ricordate che si tratta pur sempre di pieno oceano.

La bellezza di Playa Papagayo è fortemente ampliata dalla presenza del sole. Se splende e non ci sono nuvole, il colore dell’acqua e della fine sabbia assume delle tonalità incredibili, incorniciate dalla varietà di colori del perimetro della spiaggia (rocciosa alle estremità, più sabbiosa al centro).

In caso di annuvolamento il panorama sembra un po’ più smorto, se avete possibilità di scelta preferite quindi una giornata soleggiata (o variabile, così da avere anche un po’ di tregua dalla forza del sole; ricordate che non ci sono ombrelloni/sdraio nelle spiagge di questo parco naturale).

Per visitare Playa Papagayo, come pure le altre spiagge di Lanzarote in quest’area completamente naturale, vi consiglio di portare acqua in abbondanza vista la scarsità di servizi, uno spuntino se non volete assembrarvi all’unico locale disponibile, nonchè creme/ripari dal sole.

Come arrivare a Playa Papagayo

Qualche utile indicazione su come raggiungere Playa Papagayo (e tutte le altre spiagge del parco naturale che vedremo tra poco, come Playa Mujeres).

Tutte le spiagge di questo spigolo sud-orientale di Lanzarote si possono raggiungere in auto, attraverso una strada di sassi a tratti abbastanza impegnativa, fino a parcheggiare a pochi metri da ciascuna spiaggia.

L’ingresso a tale strada sterrata è soggetto al pagamento di un ticket giornaliero di 3 euro; su questi 4-5km di strada dovrete prestare molta attenzione ai numerosi sassi sporgenti e alle buche, anche perchè la quasi totalità delle compagnie di autonoleggio dell’isola non copre eventuali danni su strade non asfaltate, nemmeno con le coperture assicurative aggiuntive. Procedete quindi a passo d’uomo, soprattutto nel primo tratto che è il peggiore, perchè eventuali danni possono diventare un problema.

La pazienza nel percorrerla sarà ricompensata al momento del ritorno, con una visuale come questa:

La strada classica per accedere al parco è quella indicata in giallo nella mappa qui sotto, a partire dalla rotonda principale sulla strada che arriva da nord. Se volete evitare un tratto di questa strada dissestata potete fare deviazione sul percorso in blu, asfaltato, per poi reimmettervi nel tragitto giallo appena prima del “casello” per il pagamento del pedaggio, indicato dal pin rosso.

Se invece non avete un’auto, volete evitare questa strada o i pedaggi vi irritano (soprattutto per strade in queste condizioni) c’è un’alternativa gratuita, a patto che non vi dispiaccia camminare.

Parcheggiando presso il punto indicato dalla P blu nella mappa all’estremità del quartiere di Castillo del Aguila, potete incamminarvi lungo un ampio sentiero di circa 600 metri che vi porta fino a Playa Mujeres, la prima grande spiaggia del complesso di Playa Papagayo, facendovela ammirare dall’alto come nella foto poco più in basso.

Da Playa Mujeres poi, se siete camminatori provetti, potreste poi anche raggiungere tutte le altre spiagge dato che sono tutte collegate da ampi sentieri. per arrivare fino a Playa Papagayo sono circa 1,5km. Valutate quindi in base ai vostri gusti (e al sole battente) se è meglio visitarle a piedi o in auto.

Se volete alloggiare vicino a queste spiagge per tornarci spesso, vi segnalo un paio di alloggi proprio vicini all’imboccatura del sentiero per raggiungere Playa Mujeres a piedi:

  • Sandos Papagayo Beach Resort : resort a 4 stelle con camere da 1 a 4 persone, spa, palestra e piscine,
  • Villa Pura Vida : bellissima casa vacanze di 180 mq che ospita fino a 6 persone, con terrazzo, vista sulla montagna, ampie stanze, 3 camere e 2 bagni, bidet.

 

Playa Mujeres

Voto complessivo : 7.5/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Abbastanza Facile

Playa Mujeres, una delle più belle spiagge di Lanzarote
Playa Mujeres vista dall’alto del sentiero proveniente dal vicino paese

Playa Mujeres è una spiaggia particolarmente ampia, anche se dalla mappa potrebbe non sembrare. Anche questa spiaggia è priva di servizi, quindi per andarci non dimenticate acqua, crema ed eventuali ombrelloni.

A Playa Mujeres come pure a Playa del Congrio che sono le due spiagge più estese dell’area, è praticato anche il nudismo, solitamente da un solo lato della spiaggia. Data l’estensione e i visitatori mai eccessivi, di sicuro non sarà di disturbo neanche per chi non ama il genere.

Questa spiaggia si affaccia direttamente all’oceano senza particolari protezioni e il fondale scende rapidamente; fate attenzione alle onde e non lasciate i bambini senza controllo.

Nonostante le onde mosse il colore dell’acqua è molto piacevole e per chi ama fare snorkeling o immergersi non mancheranno le soddisfazioni.

Come visto poc’anzi Playa Mujeres è raggiungibile velocemente anche a piedi dal vicino quartiere, quindi se avete tempo per visitare una sola spiaggia o volete evitare la strada dissestata per entrare nel parco potrebbe essere una comodità in più.

Se poi avete voglia di camminare lungo alcuni facili sentieri superando i faraglioni di Playa Papagayo (o semplicemente spostandovi un po’ con la macchina se siete entrati dalla strada principale con l’auto) potete raggiungerne parecchie altre più piccole, come Playa Caletòn San Marcial, Playa de la Cera, Playa Puerto Muelas che potete notare semplicemente facendo zoom nella mappa sopra.

 

Playa Caleta del Congrio

Voto complessivo : 7.5/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Facile

Playa Caleta del Congrio - Spiagge del Papagayo
la spiaggia di Caleta del Congrio sopra e uno scorcio del sentiero per raggiungerla sotto

Un’altra delle spiagge di Lanzarote di quest’area tra le più ampie e rilassate è Playa Caleta del Congrio. In foto la potete ammirare in tutta la sua tranquillità verso l’orario del tramonto, sebbene anche in pieno giorno il rischio di affollamenti sia raro.

Per arrivare a Playa Caleta del Congrio, dopo aver parcheggiato, dovrete percorrere un semplice e ampio sentiero di cui vedete un tratto in foto. Presso tutti i parcheggi trovate comunque i cartelli che vi indicano la direzione per le varie spiagge, non potete perdervi.

Anche per questa spiaggia valgono le stesse considerazioni delle precedenti sulle attenzioni da prestare e le cose da portare. Questa spiaggia è rivolta verso est anzichè verso sud, quindi non andateci troppo tardi al pomeriggio perchè finirà all’ombra.

 

Spiagge di Lanzarote a sud con servizi

Playa Dorada e Playa Flamingo

Voto complessivo : 7.5/10
Servizi : Si
Raggiungibilità : Facile

Playa Dorada e Playa Flamingo, due spiagge molto simili tra loro nel sud di Lanzarote, sono delle spiagge vicine al centro di Playa Blanca (che stavolta è il nome del paese e non di una spiaggia: a Lanzarote è facile fare confusione tra i nomi dei quartieri e delle spiagge).

Le trovate indicate sulla mappa in alto con i pin verdi.

View this post on Instagram

Playa Dorada – Lanzarote – Spain 🇪🇸 – 🇮🇹 Playa Dorada è una delle spiagge del sud di Lanzarote, a forma di caletta, servita e riparata dalle onde. Il momento migliore per andarci è probabilmente il tramonto, per godersi la tranquillità e il sole che scende sul mare. Leggi la guida completa alle spiagge di Lanzarote su www.alwaysonboard.it (link nella bio) —- 🇬🇧 Playa Dorada is one of the best beaches in the south of Lanzarote, suitable for children and families, thanks to calm water and services. Read the full guide to the best beaches in Lanzarote on www.alwaysonboard.it (link in the Bio) or follow for more pictures and Travel tips #canarias #lanzarote #paradise #enjoy #sun #sunset #photography #spain #sand #ig_canarias_ #todocanarias #nofilter #relax #beach #spiaggia #mare #sea #travel #viaggiare #summer #estate #sole #water #sand #holiday #vacanza #paradise #picoftheday #follow #photooftheday #wanderlust

A post shared by Fabio Masarin (@always.on.board) on

Queste due spiagge di Lanzarote hanno la tipica forma a caletta con gli scogli sistemati artificialmente ai lati per frenare un po’ la forza delle onde.

Playa Dorada e Playa Flamingo sono le spiagge più adatte per chi ha bambini perchè dispongono dei più comuni servizi e l’acqua è tra le più calme dell’isola con un fondale che scende gradualmente.

Anche in queste spiagge i colori dell’acqua e l’effetto alla vista variano abbastanza in base al soleggiamento e all’orario del giorno, come potete notare nella seguente foto con pieno sole e la precedente poco prima del tramonto.

Spiagge di Lanzarote - Playa Dorada
Playa Dorada al meglio dei suoi colori

Tutt’attorno Playa Dorada e Playa Flamingo potete anche trovare ristoranti e attività commerciali permettendovi di valutare una cenetta al tramonto che, con il sole che scende sul mare, potrebbe regalarvi qualche emozione. Se vi trovate qui al tramonto per più giorni o, semplicemente, non vi va di cenare qui ma volete provare una serata molto più tipica, vi consiglio una visita al villaggio El Golfo, di cui vi parlerò a breve in un altro articolo.

Se volete alloggiare nel quartiere Playa Blanca per visitare queste spiagge, qui trovate gli alberghi disponibili in zona. In particolare vi segnalo questi, con possibilità di cancellazione gratuita:

  • Iberostar Lanzarote Park : stuttura a 5 stelle su una “punta di roccia” che vi darà una vista sull’oceano a quasi 180 gradi. A pochi passi da Playa Flamingo,  offre palestra ad accesso gratuito, parcheggio, wifi, sauna, hammam, solarium e 4 piscine.
  • THB Royal : hotel 3 stelle a buon prezzo con 2 piscine, reception h24, aria condizionata, vicino a playa Dorada e al centro comercial Papagayo, raggiungibili a piedi per uscire comodamente anche la sera. Stanze fino a 3 persone.
  • Casa Fantasia : appartamento di 80 mq con terrazzo, cucina, frigorifero, ospita fino a 4 persone ad un prezzo molto competitivo. Wifi, parcheggio, animali ammessi.

Come arrivare a Playa Dorada

Per arrivare a Playa Dorada Potete parcheggiare all’ingresso del “centro comercial Papagayo” , seguendo il pin blu nella mappa.

Al centro comercial Papagayo inoltre ci sono anche un paio di bar/pub aperti alla sera se volete fermarvi fino a tardi: è la zona di Playa Blanca più attiva durante la sera.

Non aspettatevi comunque una grande movida qui a Playa Blanca, se cercate un po’ di vita notturna la zona migliore in cui spostarsi è Puerto del Carmen.

Potrebbe interessarti : Vita notturna a Lanzarote – Dove trovarla e cosa aspettarsi

View this post on Instagram

Playa Dorada – Lanzarote – Spain 🇪🇸 – 🇮🇹 Playa Dorada è una delle spiagge del sud di Lanzarote, a forma di caletta, servita e riparata dalle onde. Il momento migliore per andarci è probabilmente il tramonto, per godersi la tranquillità e il sole che scende sul mare. Leggi la guida completa alle spiagge di Lanzarote su www.alwaysonboard.it (link nella bio) —- 🇬🇧 Playa Dorada is one of the best beaches in the south of Lanzarote, suitable for children and families, thanks to calm water and services. Read the full guide to the best beaches in Lanzarote on www.alwaysonboard.it (link in the Bio) or follow for more pictures and Travel tips #canarias #lanzarote #paradise #enjoy #sun #sunset #photography #spain #sand #ig_canarias_ #todocanarias #nofilter #relax #beach #spiaggia #mare #sea #travel #viaggiare #summer #estate #sole #water #sand #holiday #vacanza #paradise #picoftheday #follow #photooftheday #wanderlust

A post shared by Fabio Masarin (@always.on.board) on

Come arrivare a Playa Flamingo

Arrivare a Playa Flamingo invece è più semplice, vi basta arrivare nei dintorni dell’accesso antistante lungo Avenida de Las Canarias, dove trovate anche numerosi parcheggi.

 

Spiagge di Lanzarote nell’area centrale dell’isola

Playa de la Arena

Voto complessivo : 7/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Media

Spiagge di Lanzarote - Playa de la Arena
Playa de la Arena vista dall’alto, poco prima della discesa per raggiungerla (non temete, la parte del sentiero a zigzag non è quella che dovrete percorrere per arrivarci)

Playa de la Arena è un’altra spiaggia di Lanzarote completamente naturale e priva di servizi che si trova a pochi passi dal quartiere chiamato Playa Quemada (ricordate la facilità sul confondere i nomi che accennavo?)

Questa spiaggia, contraddistinta da un pin giallo nella mappa, è in parte di sabbia abbastanza scura (ma non totalmente nera) e in parte di ciottoli e sassi.

Playa de la Arena, solitamente poco frequentata e un po’ più impegnativa da raggiungere saprà darvi anche un certo senso di privacy, se siete fortunati potrete sentirvi a tu per tu con il mare.

Per arrivare a Playa de la Arena dovete quindi parcheggiare l’auto presso il villaggio di Playa Quemada, prestando attenzione a non metterla in zone con divieto di sosta o dove creino disturbo ai pochi abitanti del villaggio, per poi incamminarvi verso ovest lungo un sentiero che vi porterà con un po’ di dislivello fino a scendere alla spiaggia.

In questa spiaggia di Lanzarote l’acqua è abbastanza mossa e il fondale imprevedibile. Se volete tentare il bagno prestate la massima attenzione. Oppure in alternativa, passeggiate fino in fondo alla spiaggia dove troverete un curioso ammasso di sabbia con una pendenza di quasi 45°, completamente levigato dal vento. 🙂

Non andate a Playa de la Arena troppo tardi al pomeriggio, in quanto volgendo a sud-est potrebbe restare all’ombra e perderne in fascino (e anche in temperatura se c’è vento 😆 ).

Playa Grande

Voto complessivo : 6/10
Servizi : Si
Raggiungibilità : Facile

Spiagge lungo il litorale di Puerto del Carmen
Uno scorcio di come si presentano le spiagge lungo il litorale di Puerto del Carmen

Veniamo ora a Playa Grande: si tratta della spiaggia (o meglio, una delle spiagge) proprio di fronte al paese di Puerto del Carmen, uno dei più gettonati e frequentati quartieri urbanizzati dell’isola, nonchè uno di quelli con una maggiore vita notturna.

Si tratta di una classica spiaggia “cittadina”: sabbiosa, curata e con tutti i possibili servizi a disposizione. Sicuramente non la più affascinante spiaggia di Lanzarote, dispone però di un lungomare appena alle sue spalle molto curato e ben costruito, con rocce vulcaniche dell’isola che non fanno per nulla pesare l’artificialità della cosa.

Playa Grande è una buona spiaggia per una breve pausa se alloggiate proprio a Puerto del Carmen e non avete tempo o voglia di spostarvi altrove.

Potrebbe interessarti anche : Dove alloggiare a Lanzarote e dove non farlo

Passeggiando lungo riva potete poi raggiungere anche altre aree di spiaggia, tutte comunque dello stesso tenore. Le onde sono solitamente più calme rispetto ad altre dell’isola.

Lungo la costa che si sviluppa da Puerto del Carmen fino ad Arrecife poi, si incontrano alcune altre spiagge (come Playa de Los Pocillos, Playa Matagorda, Playa Honda ed altre ancora), che sono di tipologia simile a Playa Grande, sia come dimensioni/arenile sia come servizi e urbanizzazione alle proprie spalle. Queste spiagge, che potete sicuramente visitare se avete tempo in abbondanza, non le vedremo in modo approfondito dato che non rappresentano a mio parere la vera anima di Lanzarote e, trovandosi a brevissima distanza (se non proprio adiacenti) alla pista dell’aeroporto, non le ritengo imperdibili.

Playa Janubio

Voto complessivo : 7.5/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Facile

Per finire l’elenco di spiagge di Lanzarote nell’area centrale dell’isola, vediamo Playa Janubio, una spiaggia forse più “da vedere” al tramonto per la sua particolarità che non da tintarella e, probabilmente, più comoda da visitare quando ci si trova a sud dell’isola dal quale si raggiunge in pochi minuti di aiuto. Ecco perchè nella mappa è indicata con un pin verde.

Playa Janubio è una spiaggia vulcanica completamente nera e che varia in tutta la sua lunghezza tra finissima sabbia, piccoli sassolini levigati e grossi sassi. Il tutto accompagnato da un effetto schiuma delle onde sulla sabbia che tra colore e suono particolare vi intratterrà per un po’.

Alle sue spalle si trova inoltre un piccolo laghetto/laguna, nulla di particolarmente entusiasmante in realtà, la spiaggia è molto meglio.

Consiglio di visitare Playa Janubio in un tardo pomeriggio così da proseguire poi nella visita di “Los Hervideros” e terminare al villaggio di El Golfo per una cena davvero tipica in uno dei tranquilli e tutto sommato economici ristorantini del pueblo. Ma di questo vi parlerò in un altro articolo.

 

Spiagge di Lanzarote a Nord dell’isola

Passiamo infine a vedere le spiagge di Lanzarote nell’area settentrionale dell’isola, indicate con i pin rossi nella mappa.

Le spiagge nell’area a Nord di Lanzarote sono quelle a mio parere più belle e suggestive, se avete la fortuna di trovarle in una giornata soleggiata e non troppo ventilata. Vediamo subito perchè! 🙂

 

Piscina Natural Coloseo

Voto complessivo : 9/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Facile

Piscina natural coloseo a Lanzarote
La piscina vista dal fianco, sul lato destro le onde che talvolta regalano qualche spruzzo

Questa spiaggia di Lanzarote già dal nome dovrebbe suggerirvi qualcosa 🙂 Ebbene si tratta di una piscina naturale (o quasi), circondata da una sorta di spiaggia a più livelli, come se fosse un teatro.

La Piscina Natural Coloseo è uno spettacolo anche poco prima del tramonto quando, non essendoci più nessuno, potete osservare sporadiche onde piene di energia alle spalle delle rocce che con gli schizzi più alti le superano e contribuiscono a portare sempre un po’ di acqua nuova all’interno della piscina.

All’interno della piscina naturale trovate anche un corrimano per entrarci con un cartello che vi invita ad aggrapparvi; non fate gli spavaldi o la scivolata è assicurata 🙂

Il cartello di avviso di pericolo 🙂

Se dalla Piscina Natural Coloseo passeggiate lungo la scogliera in direzione sud, oltre a innumerevoli scorci per farvi qualche foto da un lato e svariate villette sul mare di un certo livello dall’altro, troverete dopo un po’ anche una seconda piscina più piccola ma dallo stesso stile, nel caso la prima fosse troppo affollata. 🙂

 

Caleta del Mojon Blanco

Voto complessivo : 7/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Facile

Caleta del Mojon Blanco

Guidando verso l’estremo nord dell’isola, lungo la strada LZ-1, vi troverete a passare improvvisamente da un panorama ai bordi della strada roccioso e scuro a uno sabbioso e chiaro. Questa è l’area del Mojon Blanco.

Parcheggiate quindi nel punto indicato con la P blu nella mappa, e attraversate la strada fino a raggiungere il mare.

Caleta del Mojon Blanco più che una spiaggia da balneazione è secondo me una spiaggia da visitare ed ammirare. La costa qui è abbastanza frastagliata e battuta dal vento con il mare sempre mosso, fare il bagno può essere più rischioso che altrove.

La bellezza di quest’area sta proprio nell’ammirare la sabbia chiarissima, le rocce scure vulcaniche talvolta usate da qualcuno per disegnare parole o dediche sulla sabbia, e la potenza del mare sullo sfondo. Se avete la fortuna di vederla con il sole fatevi parecchie foto… io ho sempre avuto la maledizione di passarci con le nuvole. 😆

 

Caletòn Blanco

Voto complessivo : 9.5/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Facile

Caleton Blanco - migliori spiagge di Lanzarote

Procedete altri 1500 metri lungo la stessa strada e arriverete al Caletòn Blanco.

Questa spiaggia di Lanzarote, che dall’ingresso può sembrarvi simile alla precedente, è invece totalmente diversa. Diversa già sul semplice aspetto fotografico: è impossibile riuscire a fare una foto a questa spiaggia che renda veramente onore. Ogni inquadratura la fa sembrare una spiaggia diversa e dai colori completamente differenti.

Al Caletòn Blanco infatti, si trovano un susseguirsi di piscine naturali che frenano la potenza delle onde dell’oceano lasciando un’acqua incredibilmente trasparente, quasi ferma e molto tiepida.

Se, ancora una volta, avrete la fortuna di avere il sole dalla vostra parte, vi innamorerete di questa spiaggia: se con le nuvole sembra un banale paesaggio tendente al grigio, con la luce sarete circondati da tutte le possibili tonalità di giallo, verde e azzurro e non vorrete più andarvene.

Anche a Caletòn Blanco, come in tante altre zone dell’isola, troverete le tipiche costruzioni a semicerchio di rocce per stendervi a riparo dal vento, che sul versante nord di Lanzarote è spesso presente.

 

Playa de Famara

Voto complessivo : 6/10
Servizi : No
Raggiungibilità : Facile

surf a lanzarote - alloggiare a lanzarote - caleta de famara

Per finire questa guida, ecco Playa de Famara, quella che per alcuni potrebbe invece essere la prima tra le spiagge di Lanzarote da visitare. Questa imponente spiaggia infatti sarà la prima destinazione per tutti i surfisti o aspiranti tali.

Playa de Famara è una grandissima spiaggia esposta a Nord, dove il vento e le onde sono forti e incessanti, grazie anche agli imponenti faraglioni alle proprie spalle, tra i più alti dell’isola.

Se siete in cerca di relax, di tintarella o di fare il bagno questa non è la spiaggia per voi: il vento è forte e non di rado solleva sabbia pronta ad arrivarvi negli occhi. E’ invece un must per chi appunto pratica surf o semplicemente per passare mezz’ora ad ammirare la spiaggia e la potenza della natura.

Anche qui, la mia proverbiale fortuna mi ha sempre fatto trovare nuvole visitando Playa de Famara, quindi la foto che vedete potrebbe non rendere del tutto il panorama che incontrerete.

 

Così, dopo esservi rilassati in queste magnifiche spiagge di Lanzarote, non dimenticate di andare anche alla scoperta delle altre cose da visitare a Lanzarote come i vigneti tra i crateri.

Vi è piaciuto questo articolo? Allora condividetelo e aiutatemi a far crescere il sito seguendo la pagina facebook! Vi permetterà di rimanere aggiornati ad ogni nuovo articolo sulle isole Canarie! 🙂

Sharing is Caring! 🙂

Come valuteresti questo articolo? 🙂
[Voti: 4   Media: 4.8/5]

Cerchi attività da fare in zona?

Fabio M.

Lavoro in un aeroporto ma non ho sconti sui voli come tutti pensano :) Mi occupo di informatica e quando posso pianifico fughe al caldo.
Spesso prima di un viaggio si perde tanto tempo in ricerche a volte fuorvianti. Always On Board nasce con lo scopo di farvi trovare tutto ciò di cui avete bisogno in un solo sito web, dagli alloggi alle mappe, dalle cose da visitare ai tranelli da evitare (Disclaimer). Scopri l'ispirazione del sito.

5 Commenti

    1. devi assolutamente! anch’io ci voglio tornare appena trovo compagnia perchè l’ho visitata in soli 3 giorni ma me la voglio rivedere! 🙂

  1. In alcuni tratti i paesaggi sembrano quasi… lunari! Bellissima guida e bellissime spiagge. Non ho ancora mai visitato nessuna delle isole Canarie, per adesso mi sono per lo più concessa le Baleari che mi hanno davvero conquistata. Tu hai visto entrambi gli arcipelaghi? Se dovessi fare un confronto fra i due, quali preferisci? Sono molto diverse le tipologie di spiagge/rocce e fondali?

    1. Delle baleari ho visitato solo Maiorca che ha senz’altro delle bellissime spiagge, alle Canarie invece sono stato in 4 isole e devo dire che non non te le dovresti perdere sia per le spiagge (bianche, nere vulcaniche, rocciose..), sia per i tantissimi panorami diversi e davvero lunari che magari alle Baleari non trovi. Riguardo le spiagge sì, ne trovi alcune che alle Baleari non esistono. Se ti piacciono più i bagni rilassanti tieni presente che l’acqua è più fredda rispetto alle Baleari essendo in oceano e in certe spiagge anche molto mossa, per i fondali per chi vuole immergersi c’è parecchio da vedere.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.